Si dice che uno scienziato abbia rinchiuso in una gabbia 5 scimmie attaccando nella parte più alta della stessa delle banane, e che poi abbia messo all’interno della gabbia una scala per permettere ai primati di raggiungerle.

 

Non appena una delle scimmie tentava di salire la scala per agguantare il frutto di cui sono ghiotte lo scienziato la annaffiava con un getto di acqua gelata.

 

scimmia 2

 

Una volta che tutte e 5 le scimmie ebbero subito lo stesso trattamento lo scienziato ne sostituì una.

 

Non appena la nuova scimmia entrò nella gabbia ovviamente tentò di salire la scala ma a quel punto furono le altre 4 a fermarla, memori della doccia gelata subita in precedenza.

 

Poi lo scienziato sostituì la seconda scimmia e quando la nuova provò a salire la scala le altre la fermarono, si anche quella che era stata fermata senza subire la doccia gelata si unì al gruppo.

 

Una alla volta lo scienziato sostituì tutte le scimmie, quindi nella gabbia non ce n’era nemmeno più una che avesse subito la doccia gelida, ma ugualmente quando una nuova scimmia tentava di salire la scala le altre la fermavano.

 

Non ci sono prove concrete che l’esperimento delle 5 scimmie sia effettivamente avvenuto, quindi potrebbe essere semplicemente una storia inventata.

 

Ma in ogni caso anche se fosse solamente una storia, puoi trarne lo stesso un insegnamento dannatamente reale su come è stata istruita “la società” per impedirti di realizzare i tuoi sogni.

 

Infatti, se segui Investo In Italia è perché hai un’idea o invenzione da trasformare in un business di successo e sicuro come la morte sei circondato da persone che ti dicono di lasciar perdere perché è impossibile, anche se in realtà queste persone non hanno mai provato a realizzare un progetto.

 

Fanno esattamente quello che hanno fatto le scimmie che fermavano le altre senza essere mai state bagnate dal getto di acqua gelata!

 

Quindi non ascoltare le persone senza ambizione che ti circondano, perché dietro i loro consigli di rinunciare, che a un primo ascolto possono anche sembrare per il tuo bene, in realtà si nasconde la paura che tu possa raggiungere obiettivi per loro impensabili.

 

Al mondo purtroppo è pieno di persone senza palle che non sono in grado di mettersi in gioco e trovano conforto nelle rinunce e fallimenti degli altri invece che nel raggiungere i loro obiettivi.

 

Sappi che non te lo dico per sentito dire, ma lo faccio con cognizione di causa visto che è esattamente quello che mi è capitato.

 

Infatti se avessi dato retta ai consigli degli “altri” che erano per il mio bene adesso sarei ancora impantanato in una vita d’inferno facendo un lavoro che odio.

 

Eh si, perché fino a esattamente un anno fa il mio lavoro era quello di rompere i coglioni alle persone per scoprire se nel loro condominio c’erano proprietari che volessero vendere un appartamento.

 

Lavoravo 6 giorni a settimana, a volte 7, e facevo orari allucinanti portando a casa cifre ridicole.

 

Non male eh?

 

Poi ho deciso che volevo cambiare la mia vita, che volevo un lavoro in cui gestivo io stesso il mio tempo e che soprattutto mi piacesse!

 

Quindi decisi che volevo fare il copywriter, ovvero occuparmi di scrittura persuasiva. Il problema è che fino a quel momento non avevo mai scritto nemmeno una cartolina.

 

A quel punto amici, conoscenti e parenti si sono sentiti in diritto di dirmi la loro, e cioè che avrei dovuto rinunciare e ridimensionare le mie aspettative perché a 30 anni suonati certe cose non si possono più fare.

 

scimmia 1

 

Per mia fortuna sono tremendamente testardo e non li ho ascoltati, anzi ho investito ogni singolo euro che potevo in formazione e ogni minuto libero che riuscivo a ritagliarmi lo utilizzavo per fare una cosa che prima non avevo mai fatto… studiare!

 

Ovviamente eccetto qualche rara eccezione, nessun altro ha capito quello che stavo facendo e hanno iniziato prima a ridere di me e poi a criticare quello che stavo facendo.

 

Ma sono andato avanti per la mia strada e ho fatto 3 semplici cose:

 

 

  1. Ho stabilito il mio obiettivo prinicipale

 

  1. Ho definito i passi intermedi da compiere che mi servivano per giungere all’obiettivo principale

 

 

  1. Ho iniziato a fare il primo passo

 

 

E adesso che mi pagano per scrivere e posso gestire il mio tempo lavorando da dove mi pare sai chi è che ride?

 

Esatto… Adesso rido io 🙂

 

Quindi fatti questo favore… Non ascoltare le persone mediocri che ti dicono di rinunciare al tuo progetto.

 

Stabilisci il tuo obiettivo principale e uno dopo l’altro porta a termine tutti i passi necessari che ti separano dalla realizzazione del tuo sogno.

 

Fai piazza pulita dei falliti che ti circondano e vedrai che le persone che ti vogliono davvero bene vedendo la tua determinazione ti aiuteranno a vincere la tua battaglia.

 

A questo punto il mio ruolo mi imporrebbe di spingerti a cliccare su qualche link o comprare qualcosa, ma oggi no.

 

Oggi ho scritto solo per darti un consiglio che viene dal cuore quindi siamo a posto così.

 

Cerca solo di farne tesoro e zittisci chi non crede in te…

 

Quindi prendi quella cazzo di scala e vai a prendere le tue banane in barba alle scimmie ammaestrate che ti circondano e ti consigliano di non farlo…

 

…e se qualcuno proverà a bagnarti con dell’acqua gelata usa un ombrello per ripararti!!!

 

Noi ci sentiamo presto 😉

 

Alla realizzazione dei tuoi sogni!

 

Luca

 

P.S. Qual è il tuo obiettivo? Fai il primo passo per raggiungerlo mettendolo nero su bianco nei commenti qui sotto 😉